PROGETTO DI ACCOGLIENZA INTERETNICA
Di ragazzi osseti cristiani e ingusci musulmani provenienti dal Prigorodni Rion (Rep. Ossezia del Nord)

I tragici avvenimenti di Beslan del settembre 2004, hanno portato l’organizzazione di volontariato Mondo in cammino” a confrontarsi con la realtà della convivenza interetnica nel nord Caucaso, e più precisamente con le regioni dell’Ossezia del nord, dell’Inguscezia e della Cecenia. Una delle zone più contese, ed in cui i conflitti interreligiosi ed interetnici sono maggiormente rappresentati, è quella del Prigorodni Rajion a cavallo fra l’Ossezia del Nord e l’Inguscezia. Dopo Beslan i contrasti si sono notevolmente accresciuti e, sulla base di accuse reciproche, sono aumentati gli episodi di rappresaglia e di incomprensione.
Durante i viaggi in questi territori “Mondo in cammino” ha messo in atto una strategia di “Confidence Building” alla ricerca delle ragioni e motivazioni che uniscono, contando e confidando sul proprio ruolo di “neutralità”, “interposizione non violenta” ed”extraterritorialità”.
Fra le varie azioni previste, una riguarda proprio l’accoglienza interetnica di ragazzi musulmani ingusci e cristiani osseti che vivono nel Prigorodni Rajon e su cui pesano i rancori ed i macigni storici delle due etnie in conflitto e dei loro rappresentanti.

SCARICA IL DOCUMENTO DELLA CAMPAGNA D’ACCOGLIENZA INTERETNICA in pdf

.: PROGETTO DI ACCOGLIENZA RIVOLTO AI MINORI CECENI

La campagna Tutti figli di Noè ha finora dato vita a diverse azioni, fra cui la nascita di una locale redazione interetnica e interreligiosa di giovani per la diffusione di un giornale rivolto a tematiche di pacificazione e riconciliazione fra le parti, un convegno di confronto fra madri di diversa fede ed etnia e che hanno perso i propri figli nei conflitti locali e in corso, la prima accoglienza mondiale interetnica e interreligiosa di adolescenti provenienti da una delle zone più confl ittuali, il Distretto del Prigorodni, ai confi ni della Cecenia. Dal 2009 all’accoglienza interetnica si è affiancata l’accoglienza di minori ceceni vittime di mina e dei precedenti conflitti russo-ceceni

SCARICA IL DOCUMENTO DELLA CAMPAGNA D’ACCOGLIENZA RIVOLTA AI MINORI CECENI – VITTIME DI MINA in pdf